Tecnologia PMR446

Il PMR446 (Personal Mobile Radio, 446 MHz) è un servizio allocato su una banda nella gamma UHF, liberamente utilizzabile senza licenza in molti paesi dell’Unione europea. La frequenza 446 MHz è destinata a un utilizzo collettivo in ambito privato, in assenza di sistemi di protezione e di ponti radio/ripetitori di qualsiasi genere, che ne cambierebbero lo stato d’uso.

Frequenze utilizzate

Sono a disposizione otto canali spaziati di 12,5 kHz. La potenza massima ammessa è di 0,5 W EIRP e gli apparati devono essere dotati di un’antenna non rimovibile e non intercambiabile.

Attualmente, sugli 8 canali previsti dalla normativa coesistono contemporaneamente tutte le possibili comunicazioni in corso e in caso di intenso traffico locale possono verificarsi interferenze e sovrapposizioni. L’utilizzo del CTCSS (subtono analogico), e in alcuni apparati del Digital Code Squelch (DCS), permette di filtrare la comunicazione su un canale in modo tale che solo l’apparato ricevente che usa un dato canale e uno specifico subtono (o codice CTCSS o DCS) venga de silenziato per una specifica comunicazione e ciò a tutto beneficio contro le inevitabili interferenze, fermo restando che comunque potrete essere ugualmente ascoltati da terzi (se sintonizzati al medesimo subtono oppure se i subtoni per quel specifico canale è disabilitato o non trasmesso).

Il piano nazionale di ripartizione delle frequenze, pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 23 giugno 2015 n° 143, ha introdotto l’assegnazione della porzione di frequenze tra 446,1 e 446,2 MHz per uso “PMR446 digitale”. Al momento sono disponibili apparati radio PMR446 per trasmissione digitale in standard DMR Tier I (ETSI TS 102 361-1) o dPMR (ETSI TS 102 490).

Il nuovo DECRETO-LEGGE 16 luglio 2020 n. 76 all’art. 38 – Misure di semplificazione per reti e servizi di comunicazioni elettroniche ha abrogato i commi 3 e 4 dell’articolo 145, nonché l’articolo 36 ed il comma 2 dell’articolo 37 – allegato n. 25 del decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259 (Codice delle Comunicazioni).